HomeIPNOSI E CIBOLa bulimia nervosa

La bulimia nervosa

La bulimia nervosa è caratterizzata da cicli di alimentazione incontrollata (abbuffate) associati a ricorrenti ed inappropriate condotte compensatorie finalizzate ad eliminare dal corpo le calorie non volute.

L’idea di abbuffata è differente da persona a persona. Per qualcuno è considerata un’abbuffata addirittura l’ingestione di un solo biscotto. Comunque, in ogni caso, le abbuffate sono vissute in genere con estrema vergogna e disagio.
 
Anche le condotte compensatorie sono diverse: frequentemente si ricorre all’uso di purganti o all’induzione del vomito. In altri casi, si può ricorrere all’esercizio fisico eccessivo, all’uso di diuretici, all’assunzione di farmaci o all’uso di clisteri.
 
I soggetti bulimici hanno spesso un peso normale ma sono costantemente preoccupati per il cibo, la forma e il peso corporeo e provano una forte sensazione di vergogna relativa alle loro perdite di controllo, che confessano con enorme sofferenza.
 
Solitamente si tratta di persone con un profondo senso di insicurezza associato ad una bassa autostima. Tendono a fare tutto il possibile per compiacere agli altri, spesso soffocando i propri sentimenti. Il loro benessere finisce per essere costantemente e esclusivamente influenzato dai problemi relativi al cibo e alla paura di perdere il controllo.
 
La vergogna è spesso così grande che molti pazienti riescono a condurre una vita apparentemente normale senza destare nei familiari o amici alcun sospetto, vivendo le loro perdite di controllo in segreto e solitudine.
 
A differenza degli anoressici, però, i bulimici capiscono e ammettono di avere un problema e, più facilmente, richiedono un aiuto.

 

SEGNI E SINTOMI

  • Alimentazione incontrollata
  • Mangiare di nascosto (scomparsa di cibo dalla dispensa)
  • Andare sempre in bagno dopo aver mangiato
  • Vomito
  • Abuso di lassativi, pillole dimagranti, diuretici
  • Fluttuazione del peso
  • Fragilità vascolare
  • Regime fisico duro
  • Digiuno
  • Sbalzi d’umore
  • Depressione
  • Autocritica severa
  • Valutazione di sé in base al peso
  • Paura di non essere in grado di smettere di mangiare
  • Pensieri di autosvalutazione dopo l’ingestione di cibo
  • Stanchezza
  • Debolezza muscolare
  • Carie dentaria
  • Disturbi del ritmo cardiaco
  • Dolore retrosternale e alla gola
  • Evitare i ristoranti, i pranzi e gli eventi sociali
  • Bisogno di approvazione da parte degli altri

 

COMPLICANZE FISICHE E MEDICHE

  • Stanchezza e perdita di energie
  • Irregolarità mestruali e amenorrea
  • Vertigine
  • Cefalea
  • Disidratazione
  • Stitichezza o diarrea
  • Respiro corto
  • Alterazioni del ritmo cardiaco
  • Depressione
  • Lesioni all’esofago
  • Perdita dei capelli
  • Dolore allo stomaco e gonfiore addominale
  • Erosione dello smalto dei denti
  • Infiammazione cronica alla gola
  • Danni ai reni e al fegato
  • Tumefazione delle parotidi
  • Alterazioni del bilancio idro-elettrolitico
  • Atonia del colon causata dall’abuso di lassativi
  • Edemi (gonfiori a mani e piedi)
  • Ipotensione
  • Dolore toracico
  • Sviluppo di ulcera peptica e pancreatite
  • Dilatazione e rottura dello stomaco
  • Anemia
  • Arresto cardiaco e morte
Joomla templates by Joomlashine

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti