HomeEIACULAZ. PRECOCE

Disturbi sessuali:eiaculazione precoce

ipnosi e eiaculazione precoce - dott. Ferruccio CostaNel corso degli anni, il termine "eiaculazione precoce"  ha assunto significati diversi.

È senza alcun dubbio considerato il disturbo sessuale maschile più diffuso. Le stime riguardo la sua incidenza sono variabili, ma tutte concordano nel ritenere che attualmente  almeno un uomo su tre è affetto da eiaculazione precoce.
 
Stabilire un “tempo limite” per poter definire l’eiaculazione “precoce” è problematico. Ci sono uomini che resistono un paio di minuti e lo considerano del tutto soddisfacente , mentre altri possono resistere venti o trenta minuti e ritenere di aver raggiunto l’orgasmo prima di quando avrebbero voluto.
 
Stabilito questo, l'eiaculazione precoce (scientificamente, in latino, ejaculatio praecox) può essere definita come la difficoltà o incapacità da parte dell'uomo nell'esercitare il controllo volontario sull’eiaculazione.
 

Questa incapacità sviluppa comportamenti per molti aspetti sovrapponibili in tutti i soggetti. Il paziente solitamente tenta soluzioni del tipo

  • avere più rapporti consecutivi nel tentativo di ottenere orgasmi ritardati nei rapporti successivi
  • ridurre i tempi dedicati alle attività preliminari
  • cercare di formulare pensieri distraenti durante i rapporti
  • limitare le stimolazioni genitali al minimo addirittura procurarsi dolore ,

col risultato di costruire un rapporto privato di ogni aspetto piacevole senza apprezzabili risultati.

Da qui consegue l'evitamento del rapporto sessuale e frequentemente si instaura un deficit erettile secondario ad ansia da prestazione.
 

In questo modo vengono alterati profondamente gli aspetti psichici e sociali del soggetto e della coppia.

 

Dal punto di vista clinico, l’eiaculazione precoce viene distinta in primaria o secondaria , a seconda che si sia  manifestata fin dall'inizio dell'attività sessuale del soggetto o se sia intervenuta in un periodo successivo, dopo un periodo di attività sessuale soddisfacente.

 

La classificazione che tiene conto dell'epoca di insorgenza del disturbo distingue:

  • eiaculazione precoce primaria: comparsa in occasione dei primi rapporti sessuali
    (circa il 70% dei casi)
  • eiaculazione precoce secondaria: insorta dopo un periodo di normalità sessuale
    (circa il 30% dei casi)

Si parla inoltre di disturbo generalizzato o situazionale a seconda che sia sempre presente nell'attività sessuale dell'uomo o soltanto in determinate situazioni o con determinati partner.

 

QUALI SONO LE CAUSE DELL'EIACULAZIONE PRECOCE?

Come per i disturbi dell’erezione, anche per l'eiaculazione precoce si è soliti operare una suddivisione in forme organiche e forme psicogene.

Tra le possibili cause organiche distinguiamo cause urologiche (infiammazioni delle basse vie urinarie, uretriti, prostatiti e vescicoliti), neurologiche (malattie del sistema nervoso periferico, sclerosi multipla, neoplasie), sistemiche (diabete, arteriosclerosi) e iatrogene (da assunzione di farmaci, abuso di alcool e droghe).

E' fuori di dubbio, però, che in questo disturbo sessuale la componente psicologica è sempre fortemente rappresentata come causa diretta o come concausa.
 

Nella mia esperienza nel trattamento dell’eiaculazione precoce, le cause più comuni riguardano problematiche complesse e multifattoriali, di tipo psicologico e sessuologico, che possono riguardare il singolo soggetto o la coppia nel suo insieme:

  • conflitti psicologici irrisolti - si tratta di problematiche causate da pregresse esperienze che l’uomo non ha completamente risolto (per inciso, questo tipo riconosce nell’ipnoterapia un eccellente trattamento)
  • ansia da prestazione, cioè preoccupazione su quello che il partner può pensare della propria prestazione sessuale
  • paura di essere giudicato – causata anche in questo caso da un’ansia da prestazione o da ansia sociale
  • ricordo di pregressi episodi di eiaculazione precoce
  • anticipazione – talvolta il disturbo sopraggiunge semplicemente perché la persona teme di non poter controllare l’eiaculazione
  • ansia e stress
  • educazione – nel caso di persone cresciute in un ambiente in cui il sesso è considerato qualcosa di “sporco” o usato per generare sensi di colpa
 

L'IPNOSI MEDICA PUO' ESSERE DI AIUTO NEI CASI DI EIACULAZIONE PRECOCE? 

Si, certamente. Soprattutto in quei casi in cui l’eiaculazione precoce è causata da ansia, stress, conflitti irrisolti, anticipazione, false credenze, ansia da prestazione, ecc., L'Ipnosi Medica può essere di grande aiuto per risolvere il problema una volta per tutte.

 

PROVI UN PO' DI VERGOGNA A CHIEDERE AIUTO? 

Non è assolutamente il caso, l’eiaculazione precoce è un disturbo molto frequente e sempre più uomini si rivolgono a professionisti seri e competenti per risolvere il loro problema.

Soffrire di eiaculazione precoce non significa essere “meno uomini”. Sentiti orgoglioso di decidere di prendere un provvedimento contro un disturbo che sta condizionando la tua vita e quella di chi ti sta vicino.

Ricorda: l’eiaculazione precoce si può REALMENTE sconfiggere!

Joomla templates by Joomlashine

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti